martedì, Settembre 27, 2022
HomeCultura20 quadrilioni di formiche che vigilano sull'ecosistema rischiano l'estinzione

20 quadrilioni di formiche che vigilano sull’ecosistema rischiano l’estinzione

L’unico motivo per cui le formiche sono finite in prima pagina sui giornali riguarda l’uscita del film di Gianni Amelio “Il signore delle formiche” dedicato alla figura di Aldo Braibanti. L’intellettuale, coinvolto in uno dei processi più sconcertanti nel nostro Paese, con l’accusa di plagio verso dei giovani, era considerato un entomologo, studioso d’insetti, in particolare delle formiche.

Sui libri non scientifici invece erano già finite, con la raccolta umoristica di battute “Anche le formiche nel loro piccolo s’incazzano” di Gino e Michele. Genitori e nonni ce le hanno indicate come esempio da seguire al posto delle cicale, ordinate, lavoratrici e rispamiatrici.

In video gli è stato dedicato un cartone animato di successo, “Z la formica”, che fu il primo film della DreamWorks. Tranne però che per gli appassionati di documentari sulla natura, le formiche non godono di grande attenzione. Adesso una ricerca scientifica potrebbe ribaltare la situazione.

Le formiche sulla terra sono 20.000.000.000.000.000, si legge 20 quadrilioni, ovvero 20 mila trilioni. Le ha contate la National Academy of Sciences, un gruppo di scienziati dell’Università di Hong Kong, che ha analizzato 489 studi in materia e ha concluso che la massa totale delle formiche sulla Terra pesa quanto 12 megatoni di carbonio secco.

Hanno fatto degli esempi per quantificare. Se tutte le formiche venissero messe su una bilancia, supererebbero tutti gli uccelli selvatici e i mammiferi messi insieme. Per ogni persona, ci sono circa 2,5 milioni di formiche.

Bene, sappiamo già che starete probabilmente pensando che a dare fastidio bastano quelle poche che cercano sul vostro lavandino da mangiare in fila, ma non è per preoccuparvi ulteriormente che ve ne parliamo, ma per il rapporto delle formiche con i cambiamenti climatici.

Scavando tunnel le formiche trascinano i semi che poi germogliano nel sottosuolo. Servono come fonte di cibo per artropodi, uccelli e mammiferi. Le formiche carpentiere inoltre contribuiscono all’eco sistema del legno nelle foreste.

Le formiche, considerate quindi fondamentali per il mantenimento dell’equilibrio del sistema ambientale, come altri insetti rischiano di essere ridotte del 40% dai cambiamenti climatici. Uno studio del 2019 mette in guardia da questo rischio, che danneggerebbe enormemente il pianeta.

La distruzione dell’habitat, i pesticidi e il cambiamento climatico contribuiscono a questa apocalisse degli insetti, anche se non tutti gli scienziati concordano che avverrà. Ma concordano sulla grande utilità delle formiche.

Lo studio delle formiche è stato usato in passato per spiegare le basi genetiche della cooperazione tra animali e per sottolineare la pura biodiversità della vita che vale la pena preservare. Pensateci bene prima di schiacciarle infastiditi dalla loro presenza.

by jasonbolonski
RELATED ARTICLES

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ARTICOLI CORRELATI