martedì, Aprile 16, 2024
HomeMondoAccordo tra Somalia e Turchia per fermare l'alleanza tra l'Etiopia e i...

Accordo tra Somalia e Turchia per fermare l’alleanza tra l’Etiopia e i separatisti del Somaliland

La Somalia ha reso noto di aver siglato un patto di cooperazione militare con la Turchia, finalizzato a potenziare le capacità navali del paese africano. Questa mossa sembra essere una risposta alle aspirazioni dell’Etiopia di ottenere un accesso al mare attraverso il Somaliland, una regione che cerca l’indipendenza.

All’inizio dell’anno, il Somaliland e l’Etiopia hanno stretto un’intesa che ha sollevato preoccupazioni in Somalia, la quale considera il Somaliland come parte integrante del suo territorio e ha minacciato azioni belliche in difesa della sua sovranità. L’accordo prevede che l’Etiopia riconosca l’indipendenza del Somaliland in cambio dell’uso di un porto marittimo.

Il Primo Ministro somalo, Hamza Abdi Barre, ha salutato il patto con la Turchia come un momento cruciale, evidenziando il forte legame che si andrà a creare con Ankara sul piano internazionale. Benché i dettagli specifici dell’accordo non siano stati divulgati, la Somalia interpreta questo sviluppo come un contrappeso all’assertività del Somaliland e delle sue mire indipendentiste, sostenute da trent’anni di autonomia.

Il Presidente somalo, Hassan Sheikh Mohamud, ha rivelato che funzionari militari etiopi hanno visitato il Somaliland con l’intento di facilitare l’assorbimento di quest’ultimo, una dichiarazione che l’Etiopia non ha commentato. Tuttavia, il Primo Ministro etiope, Abiy Ahmed, ha sminuito la possibilità di un conflitto con la Somalia, negando qualsiasi desiderio bellico.

L’Etiopia, priva di accessi al mare e con una popolazione che supera i 120 milioni di persone, cerca vie di sbocco sul mare. La Turchia, d’altra parte, si posiziona come un partner strategico in Somalia, nazione ambita per la sua posizione geografica strategica da diversi paesi del Golfo.

L’intesa prevede che la Turchia fornisca formazione e equipaggiamento alla marina somala, rafforzando così la sicurezza delle sue acque territoriali contro minacce quali il terrorismo e la pirateria. Firmato l’8 febbraio dai ministri della Difesa di entrambi i paesi, l’accordo resterà in vigore per dieci anni.

Secondo Mohamed H. Gaas, capo dell’istituto di ricerca Raad Peace Research con sede a Mogadiscio, l’accordo non solo rafforza le capacità di sicurezza della Somalia ma offre anche alla Turchia l’opportunità di ampliare la sua influenza e consolidare il suo impegno nel continente africano.

Il primo ministro somalo Hamza Abdi Barre. Foto by Khaled Jahweyn – Facebook, Public Domain, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=119317773
RELATED ARTICLES

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ARTICOLI CORRELATI