mercoledì, Luglio 17, 2024
HomeMondoBiden interviene sulle alte temperature che uccidono i lavoratori

Biden interviene sulle alte temperature che uccidono i lavoratori

L’amministrazione Biden ha annunciato nuove iniziative per salvaguardare i lavoratori e le comunità dagli effetti devastanti del caldo estremo. Tra queste iniziative, il Dipartimento del Lavoro ha proposto una norma pionieristica per la protezione dei lavoratori.

L’Amministrazione per la sicurezza e la salute sul lavoro (OSHA) del Dipartimento del Lavoro sta delineando questa nuova regolamentazione che, una volta approvata, rappresenterà il primo standard di sicurezza specifico sul calore negli Stati Uniti.

La normativa proposta introduce obblighi per identificare i rischi legati al calore, creare piani di emergenza, e formare i supervisori. Include anche standard lavorativi come pause regolari, accesso all’ombra e all’acqua, e programmi di acclimatamento per i nuovi dipendenti.

Questo passo è stato accolto con favore dai gruppi di lavoratori agricoli, che da tempo chiedevano misure di protezione, poiché sono tra i più vulnerabili alle alte temperature, spesso con accesso limitato a risorse di base come l’ombra e l’acqua.

Martedì, l’Agenzia per la protezione dell’ambiente ha pubblicato un rapporto sugli “indicatori climatici”, rivelando che dal 1992 al 2022 circa 1.000 lavoratori negli Stati Uniti sono morti per l’esposizione al calore, con il 34% dei decessi nel settore edile.

Il 20 giugno, alla vigilia dell’estate, quasi 100 milioni di americani erano sotto avvisi di caldo estremo. New York City ha aperto centri di raffreddamento di emergenza, mentre il New Mexico ha affrontato incendi devastanti.

La Federal Emergency Management Agency (FEMA) ha annunciato quasi 1 miliardo di dollari in finanziamenti per circa 660 progetti destinati a proteggere le comunità dai disastri naturali, inclusi caldo estremo, tempeste e inondazioni.

Questa estate, la Casa Bianca terrà un vertice sul caldo estremo per discutere ulteriori misure di protezione.

L’OSHA prevede che la nuova norma influenzerà circa 36 milioni di lavoratori, riducendo significativamente gli infortuni, le malattie e i decessi legati al calore sul posto di lavoro.

Il caldo estremo e altri eventi meteorologici estremi hanno un impatto devastante sull’economia. Un report della Casa Bianca ha evidenziato che nel 2023 si sono verificati 28 disastri climatici e meteorologici estremi, ciascuno con danni superiori al miliardo di dollari, per un totale di oltre 90 miliardi di dollari in danni economici.

Queste misure rappresentano un passo cruciale per affrontare il cambiamento climatico e proteggere i lavoratori e le comunità dai pericoli sempre più frequenti del caldo estremo.

Morti e Malanni Correlati al Caldo nel Lavoro negli Stati Uniti:

Morti per Esposizione al Calore: Secondo l’Agenzia per la protezione dell’ambiente (EPA), tra il 1992 e il 2022, circa 1.000 lavoratori negli Stati Uniti sono morti a causa dell’esposizione al calore.
Di questi decessi, circa il 34% è avvenuto nel settore delle costruzioni, uno dei più colpiti a causa delle condizioni di lavoro all’aperto e l’alta intensità fisica.

Infortuni e Malattie: L’OSHA stima che ogni anno migliaia di lavoratori soffrono di malattie legate al calore, come colpi di calore, crampi da calore, esaurimento da calore e altre condizioni correlate.
Il National Institute for Occupational Safety and Health (NIOSH) riporta che dal 2011 al 2019, in media, ci sono stati oltre 3,500 casi di malattie legate al calore per anno nei settori coperti dai requisiti di segnalazione federali.

Settori a Rischio: Agricoltura: I lavoratori agricoli sono particolarmente vulnerabili a causa delle lunghe ore passate sotto il sole e della mancanza di accesso a ombra e acqua.
Costruzioni: Il lavoro fisico intenso in ambienti spesso senza ombra contribuisce al rischio elevato di colpi di calore e altre malattie. Manutenzione e Riparazione: I lavoratori in questi settori, che spesso operano all’aperto o in spazi chiusi senza adeguata ventilazione, sono anche a rischio.

Perdite di Produttività: Le alte temperature possono ridurre la produttività dei lavoratori. Un aumento delle temperature globali di 1°C può ridurre la produttività del lavoro nelle attività all’aperto del 2-3%.

Costi Sanitari: Le malattie legate al calore possono comportare costi sanitari significativi, incluse spese mediche e giorni di lavoro persi. Secondo il CDC, le emergenze mediche causate dal calore portano a migliaia di ricoveri ospedalieri ogni anno.
Interruzioni del Lavoro:

Eventi estremi di caldo possono causare interruzioni nelle operazioni aziendali, con costi aggiuntivi per le imprese in termini di ritardi e inefficienze.

RELATED ARTICLES

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ARTICOLI CORRELATI