mercoledì, Luglio 17, 2024
HomeMondoBlood Diamonds e schiavitù in Sierra Leone, coinvolta Andorra

Blood Diamonds e schiavitù in Sierra Leone, coinvolta Andorra

Manuel Terrén, un spagnolo di quasi 70 anni, è stato arrestato dalla Polizia Nazionale spagnola all’aeroporto di Malaga. Terrén, uomo d’affari in Brasile dal 2007, è al centro di un’indagine legata al traffico di diamanti “di sangue” dalla Sierra Leone durante la guerra civile degli anni ’90.

Il suo coinvolgimento è stato significativo, con società create per mascherare l’origine illegale dei diamanti, che venivano poi venduti in Europa tramite Andorra. Le prove raccolte hanno indicato un presunto coinvolgimento di figure di spicco, incluso Jordi Cinca, ex ministro delle Finanze di Andorra e attuale capo del Fondo Sovrano del Paese.

L’inchiesta ha rivelato che Terrén, in passato già coinvolto in reati come una rapina bancaria, ha utilizzato la sua conoscenza dell’Africa per avviare operazioni illegali di estrazione e vendita di diamanti, violando l’embargo delle Nazioni Unite su questo commercio.

L’origine delle indagini risale a una denuncia presentata nel 2021 da una vittima di schiavitù durante il conflitto in Sierra Leone, assistita da Civitas Maxima e gli avvocati Garcés. Questo ha portato alla scoperta di una rete di traffico di diamanti che avrebbe finanziato il RUF, milizia responsabile di atroci crimini contro l’umanità.

Le autorità spagnole e di Andorra hanno affrontato sfide legali complesse, ma le indagini hanno fatto emergere prove significative che potrebbero coinvolgere altre figure di spicco nel commercio illegale di diamanti.

Il caso è stato descritto come uno dei più gravi scandali del 21° secolo per Andorra, con implicazioni che potrebbero estendersi a livello internazionale. Il giudice Luis Francisco de Jorge ha ordinato il carcere per Terrén mentre le indagini proseguono per scoprire ulteriori dettagli su questa rete criminale internazionale.

RELATED ARTICLES

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ARTICOLI CORRELATI