domenica, Maggio 19, 2024
HomeCulturaContro povertà e clima servono i soldi dei privati

Contro povertà e clima servono i soldi dei privati

Ajay Banga, a capo della Banca Mondiale, ha sottolineato la necessità di trasformare l’istituzione in una “banca migliore con ambizioni più elevate” durante l’assemblea di primavera che si terrà a Washington, DC, a partire da mercoledì.

La riforma prevista punta ad incrementare il finanziamento per il clima e il sostegno ai beni pubblici, mantenendo al contempo l’obiettivo di combattere la povertà. La strategia include un rinnovato focus sulla mobilitazione di capitali privati e investimenti di tipo ibrido, con l’obiettivo di generare tra sei e otto dollari per ogni dollaro investito.

Il sostegno internazionale alla Banca Mondiale è stato evidente con il recente impegno della Germania, che ha destinato oltre 305 milioni di euro in capitale ibrido. Altri paesi come gli Stati Uniti, il Regno Unito e il Canada hanno seguito l’esempio, aumentando i loro contributi al Fondo Verde per il Clima, con gli Stati Uniti che hanno promesso 3 miliardi di dollari per iniziative climatiche globali.

Durante la riunione di primavera, verrà discusso un nuovo sistema di obiettivi e indicatori per misurare l’impatto degli investimenti della Banca Mondiale, come l’accesso migliorato a istruzione di qualità e a sistemi di sicurezza sociale, oltre a una riduzione delle emissioni di gas serra.

Tuttavia, le critiche non mancano. Malina Stunze, dell’organizzazione erlassjahr.de, ha evidenziato come la crescente focalizzazione sui capitali privati possa trascurare l’investimento in servizi essenziali e sicurezza sociale, spesso a discapito dei più vulnerabili. Anche l’approccio ai prestiti è sotto esame, con un aumento del debito in molti paesi in via di sviluppo che complica la gestione della crisi del debito.

Secondo l’OCSE, la quota di prestiti “agevolati” offerti dalla Banca Mondiale è vista come insufficiente. Kathrin Berensmann, dell’Istituto tedesco per lo sviluppo e la sostenibilità, ha elogiato gli sforzi di mobilizzazione di capitali privati, ma ha sollevato preoccupazioni per la mancanza di trasparenza negli investimenti verdi, richiamando l’attenzione sulla necessità di normative e standard chiari per assicurare che i fondi vengano realmente impiegati in maniera sostenibile.

AMISOM Photo / Tobin Jones. Original public domain image from Flickr
RELATED ARTICLES

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ARTICOLI CORRELATI