venerdì, Febbraio 3, 2023
HomeItaliaI gemelli siamesi

I gemelli siamesi

di Alfredo Facchini

Il neoministro dell’Interno, Piantedosi, ha firmato una direttiva che impone a due navi delle “Ong”, presenti nel Canale di Sicilia, con 326 migranti a bordo, di restare fuori dai confini marittimi in quanto «non in regola con le norme europee e italiane».

Eccolo, il nuovo inquilino del Viminale, si è presentato. Mostrandosi addirittura più zelante di Salvini, di “quando c’era lui” a dirigere l’ordine pubblico.

Prima i manganelli sulle nuche degli studenti e, a stretto giro, l’altolà su “Ong” e migranti.

Manganellate?

«No, la polizia ha fatto in modo che non ci fosse l’assalto a una cerimonia e che una manifestazione autorizzata si svolgesse liberamente». Non sia mai. Così il neo ministro dell’Interno sulle cariche alla “Sapienza”.

Stop alle “Ong”.

Secondo quanto riportano le agenzie, Piantedosi ha emanato, in qualità di “Autorità nazionale di pubblica sicurezza”, una direttiva ai vertici delle “Forze di polizia e della Capitaneria di porto” affinché informino le rispettive articolazioni operative che il ministero degli “Affari esteri” ha rilevato come le condotte delle due navi non sono «in linea con lo spirito delle norme europee e italiane in materia di sicurezza e controllo delle frontiere e di contrasto all’immigrazione illegale».

Esulta Salvini: «Bene l’intervento del ministro dell’Interno a proposito di due ong: come promesso, questo governo intende far rispettare regole e confini».

Le “Ong”: «Seguiamo la legge del mare».

Due note verbali saranno inviate alle ambasciate degli stati di bandiera della “Ocean Viking” e della “Humanity I”, ovvero Norvegia e Germania.

La “Ocean Viking” è una nave umanitaria noleggiata dall’associazione “Sos Méditerranée”. Da anni è attiva nel Mediterraneo centrale salvando vite, come accaduto ieri nella zona “sar Maltese” dove sono state tratte in salvo 39 persone. Mentre la nave “Humanity” fa capo all’ong “Sos Humanity”, un’organizzazione di ricerca e soccorso anch’essa attiva nel Mediterraneo.

Oltre 22 migranti sono stai salvati da un gommone che imbarcava acqua proprio dalla nave “Humanity I”. Poche ore prima la stessa imbarcazione aveva soccorso 113 persone. Ora sono 180 le persone che si trovano al sicuro sulla nave, mentre altre 118 sono sulla “Ocean Viking”.

Chi è Matteo Piantedosi?

Napoletano, classe ‘63, è stato prefetto di Lodi, Bologna e Roma.

Con la nascita del primo governo Conte, Matteo Salvini, lo ha voluto al ministero dell’Interno come capo di gabinetto, mantenendo l’incarico anche dopo l’arrivo al Viminale di Luciana Lamorgese.

Con il “baciasalami” del “Carroccio” il nuovo capo del Viminale ha gestito l’allucinante stagione dei “porti chiusi” e dei “decreti sicurezza”.

Proprio insieme a Salvini, è finito nel registro degli indagati della Procura di Agrigento per i reati di sequestro di persona, arresto illegale e abuso d’ufficio in riferimento al caso “Diciotti”, la nave della “Guardia Costiera” cui non fu concesso di sbarcare i migranti soccorsi nell’agosto 2018. Il seguito della vicenda processuale ha visto Piantedosi escluso dagli indagati, mentre per Salvini, c’ha pensato il Senato che ha votato contro l’autorizzazione a procedere chiesta dai magistrati.

Insomma, dici Piantedosi, leggi Salvini.

Alfredo Facchini

RELATED ARTICLES

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ARTICOLI CORRELATI