venerdì, Aprile 19, 2024
HomeMondoI poveri tra i 50 e i 60 anni sono le vittime...

I poveri tra i 50 e i 60 anni sono le vittime sacrificali dell’accordo sul tetto del debito Usa

Durante il recente fine settimana, il presidente degli Stati Uniti Joe Biden e il rappresentante repubblicano della Camera dei Rappresentanti, Kevin McCarthy, hanno concordato un accordo sul tetto del debito che porta con sé nuove disposizioni riguardanti gli aiuti alimentari, con un impatto specifico sul segmento demografico dei GenXers senza persone a carico.

L’accordo riguarda i destinatari del Supplemental Nutrition Assistance Program (SNAP), noto anche come programma nutrizionale supplementare, con età compresa tra i 50 e i 54 anni, introducendo nuovi requisiti che richiedono loro di lavorare 20 ore alla settimana per poter beneficiare degli aiuti.

Precedentemente, i requisiti lavorativi per ricevere gli aiuti SNAP terminavano all’età di 50 anni.

Dopo settimane di negoziati, McCarthy e Biden hanno raggiunto un accordo preliminare sabato sera. Tuttavia, l’accordo dovrà ancora passare attraverso il Congresso, che attualmente è diviso, prima che il Dipartimento del Tesoro si trovi a corto di fondi per adempiere ai suoi obblighi.

Le persone con persone a carico, inclusi i minori di 18 anni o gli anziani che dipendono da loro, nonché le persone con disabilità, sono già esenti da tali requisiti lavorativi, e questa esenzione rimarrà invariata. Inoltre, l’accordo esclude anche i veterani e le persone senza dimora.

“Questa intesa introduce e successivamente rimuove i limiti temporali degli aiuti SNAP per le persone fino a 54 anni, una questione contro la quale il presidente ha combattuto strenuamente”, ha affermato una fonte informata sulle negoziazioni.

I repubblicani sostengono che i requisiti lavorativi incentivino le persone a tornare al lavoro.

I circa 65 milioni di membri della generazione Gen X negli Stati Uniti, nati tra il 1965 e il 1980, sono compresi tra i Baby Boomer, la generazione nata dopo la Seconda Guerra Mondiale, e i Millennial.

Come gruppo, i GenXers hanno visto la loro ricchezza aumentare durante l’amministrazione Trump e persino durante la pandemia di COVID-19.

Tuttavia, è probabile che centinaia di migliaia di GenXers che vivono al di sotto o vicino alla soglia di povertà siano influenzati dai nuovi requisiti lavorativi.

Gli aiuti SNAP sono disponibili per gli americani il cui reddito è inferiore al 130% della soglia federale di povertà, pari a circa 1.500 dollari al mese per una famiglia di una persona o 2.000 dollari al mese per una famiglia di due persone in molte aree.

Prima degli aumenti temporanei introdotti durante la pandemia di COVID-19, che sono stati successivamente revocati, i benefici SNAP ammontavano mediamente a circa 121 dollari al mese per persona, ovvero circa 4 dollari al giorno per persona, secondo il Center on Budget and Policy Priorities.

by Ben Sutherland
RELATED ARTICLES

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ARTICOLI CORRELATI