venerdì, Aprile 19, 2024
HomeCulturaIl Kenya boccia il piano del presidente Ruto d'importare mais geneticamente modificato

Il Kenya boccia il piano del presidente Ruto d’importare mais geneticamente modificato

Il governo del Kenya ha fallito nel suo tentativo di consentire il mais geneticamente modificato . Una corte d’appello nella capitale Nairobi la scorsa settimana ha respinto la richiesta del governo del presidente William Ruto di sospendere l’attuale divieto di importazione. È una questione di interesse pubblico e il governo non può fare un passo del genere senza consultazione, hanno affermato i giudici della Corte d’appello.

Gli alimenti geneticamente modificati sono vietati in Kenya dal 2012. Nell’ottobre 2022, Ruto aveva consentito al mais Ogm di contribuire ad alleviare la crisi alimentare del Kenya. Undici tonnellate di semi sono state importate dal Sudafrica. Dopo l’obiezione di una Ong, il seme non è stato consegnato, ed è così che è adesso.

L’economista Wandile Sihlobo della Camera dell’agricoltura sudafricana (Agricultural Business Chamber) ha espresso disappunto. “Il Kenya sta lottando contro la siccità ed è un importatore netto di mais”, afferma. La liberalizzazione in Kenya avrebbe giovato agli agricoltori locali. “L’atteggiamento nei confronti della coltivazione e dell’importazione di colture Ogm sta cambiando alla luce della crisi alimentare globale”.

Il sudafricano fa riferimento a nuove linee guida dalla Cina da giugno 2022 per la coltivazione di alimenti geneticamente modificati. Ciò ha permesso di esportare tale cibo in Cina.

Il mais geneticamente modificato viene coltivato in Sud Africa dal 2001/02. Secondo Sihlobo, il raccolto medio è aumentato da circa 2,4 tonnellate per ettaro alle attuali 6,3 tonnellate. In tutta l’Africa subsahariana, è ancora una media di 2 tonnellate. Il Kenya importa oltre mezzo milione di tonnellate di mais all’anno e attualmente il mais è due volte più costoso in Kenya che in Sudafrica.

by Space Mule
RELATED ARTICLES

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ARTICOLI CORRELATI