venerdì, Aprile 19, 2024
HomeMondoIn Nigeria la povertà come presente e futuro

In Nigeria la povertà come presente e futuro

La povertà rappresenta una grande preoccupazione in Nigeria, influenzando la vita delle persone e delle comunità e intrappolandole in un ciclo di privazioni. Questo problema getta un’ombra oscura su numerose vite e priva milioni di persone di opportunità per un futuro migliore.

La Nigeria è un caso di studio significativo, in quanto affronta le complessità della povertà nonostante le sue immense risorse. Capire appieno il volto vero della povertà in Nigeria significa ispirare un’azione collettiva e promuovere una società in cui ogni cittadino nigeriano possa prosperare.

La povertà va oltre la semplice mancanza di reddito e abbraccia diverse dimensioni. Oltre alla soglia di povertà internazionale della Banca mondiale di 1,90 dollari al giorno, essa coinvolge una vasta gamma di privazioni multidimensionali, come il limitato accesso all’istruzione, all’assistenza sanitaria, all’acqua potabile, a un alloggio adeguato e a opportunità di lavoro dignitose.

In Nigeria, la povertà si manifesta attraverso baraccopoli sovraffollate, infrastrutture carenti, alti tassi di analfabetismo, diffusa malnutrizione e mancanza di accesso a servizi sanitari di qualità. Comprendere questi aspetti è essenziale per comprendere l’entità delle sfide che i poveri affrontano.

Le statistiche dipingono un quadro allarmante della povertà in Nigeria. Il sondaggio del 2022 sull’Indice di Povertà Multidimensionale (MPI) indica che un numero significativo di persone nel paese si trova in condizioni di povertà multidimensionale. Nello specifico, il 63% della popolazione, che rappresenta 133 milioni di persone, rientra in questa categoria. La distribuzione della povertà rivela che il 65% (circa 86 milioni di persone) risiede nel Nord, mentre il restante 35% (quasi 47 milioni di persone) vive nel Sud. Inoltre, i livelli di povertà variano notevolmente tra gli stati, con un minimo del 27% in Ondo e un massimo del 91% in Sokoto.

L’indagine mette in evidenza anche le condizioni di vita difficili in Nigeria. Più della metà della popolazione affetta da povertà multidimensionale si affida a carburanti come sterco, legna o carbone per cucinare, invece di fonti di energia pulita. Inoltre, la nazione affronta importanti sfide legate ai servizi igienico-sanitari, all’accesso tempestivo all’assistenza sanitaria, all’insicurezza alimentare e all’alloggio. In generale, la situazione è lontana dall’essere ideale.

La situazione attuale rivela che una percentuale significativa della popolazione vive al di sotto della soglia di povertà e lotta per soddisfare i propri bisogni primari. Il divario tra aree rurali e urbane peggiora la situazione, con le aree rurali che soffrono in modo sproporzionato a causa delle infrastrutture limitate, dei servizi sociali insufficienti e delle opportunità economiche ridotte. Le donne, i bambini e i gruppi vulnerabili sono particolarmente colpiti, portando avanti un ciclo che ostacola il progresso e la mobilità sociale.

Per affrontare l’ampia diffusione della povertà e limitarne l’impatto, è necessario affrontare il problema in modo completo e multidimensionale.

Le riforme politiche efficaci svolgono un ruolo cruciale nella lotta contro la povertà. I governi devono fare della riduzione della povertà una priorità assoluta e formulare strategie che affrontino le cause profonde della povertà, come la corruzione, la distribuzione ineguale delle risorse e la mancanza di una governance inclusiva.

Il potenziamento delle reti di sicurezza sociale, l’attuazione di programmi mirati e l’adozione di politiche trasparenti possono creare un ambiente favorevole alla riduzione della povertà.

Mentre il National Cash Transfer Office (NCTO), attraverso il Household Uplifting Program, afferma di fornire supporto ai cittadini poveri e vulnerabili tramite trasferimenti di denaro mirati, sviluppo delle capacità, mentorship e sostegno al sostentamento, è importante che le sue operazioni siano trasparenti ed equilibrate. È fondamentale che il processo di selezione dei beneficiari e la gestione dei fondi siano trasparenti e basati su criteri oggettivi.

Inoltre, l’istruzione svolge un ruolo fondamentale nel rompere il ciclo della povertà. È essenziale investire in un’istruzione accessibile e di qualità per tutti i nigeriani, in particolare nelle comunità emarginate. Fornire formazione professionale e programmi di sviluppo delle competenze che rispondano alle esigenze del mercato del lavoro può migliorare le prospettive occupazionali e consentire alle persone di accedere a migliori opportunità economiche. L’istruzione è un investimento a lungo termine che può generare crescita economica, ridurre la povertà, promuovere la coesione sociale, migliorare la salute e favorire lo sviluppo sostenibile.

Il potenziamento delle infrastrutture nelle aree marginalizzate è un altro elemento chiave per la riduzione della povertà. Ciò include il miglioramento delle reti stradali, l’accesso all’acqua pulita, all’elettricità e alle strutture sanitarie. Gli investimenti nelle infrastrutture, sia nelle zone rurali che in quelle urbane, promuoveranno la crescita economica, creeranno occupazione e miglioreranno le condizioni di vita, favorendo uno sviluppo inclusivo.

Inoltre, il vasto potenziale agricolo della Nigeria deve essere sfruttato per aiutare le comunità ad uscire dalla povertà. Rinforzare il settore agricolo attraverso un migliore accesso al credito, l’adozione di tecniche agricole moderne e lo sviluppo di collegamenti di mercato può aumentare la produttività agricola, creando mezzi di sussistenza sostenibili per le popolazioni rurali. Tuttavia, è importante affrontare anche i problemi di sicurezza che attualmente ostacolano molti agricoltori, come la presenza di banditi e gruppi armati non statali nelle zone rurali. È necessario adottare misure per garantire la sicurezza delle comunità agricole, proteggere le terre agricole e favorire un ambiente favorevole alla produzione alimentare.

Inoltre, l’emancipazione delle donne gioca un ruolo cruciale nella lotta contro la povertà. Iniziative volte a promuovere l’uguaglianza di genere e a migliorare l’accesso delle donne all’istruzione, all’assistenza sanitaria, ai servizi finanziari e alle opportunità economiche possono abbattere le barriere e creare una società più inclusiva ed equa. Le donne sono una risorsa fondamentale nel perseguire l’obiettivo dell’eliminazione della povertà. Quando le donne sono autorizzate e hanno le stesse opportunità degli uomini, possono contribuire a elevare le famiglie, stimolare le comunità e rafforzare la nazione nel suo insieme.

In conclusione, la povertà in Nigeria rappresenta una sfida complessa che richiede soluzioni integrate. È necessario che la nuova amministrazione apprezzi la portata della povertà e valuti attentamente la situazione dei poveri al fine di delineare strategie concrete per il cambiamento. Affrontare la povertà richiede sforzi sostenuti e un approccio multidimensionale che comprenda riforme politiche efficaci, investimenti nell’istruzione, sviluppo delle infrastrutture, promozione dell’uguaglianza di genere e sostegno all’emancipazione delle donne, nonché il potenziamento del settore agricolo e lo sviluppo rurale.

La Nigeria deve lavorare per costruire una società più prospera ed equa, in cui la povertà diventi una questione del passato. Solo attraverso un’azione collettiva, un impegno sostenuto e investimenti dedicati, la Nigeria può liberarsi dalle grinfie della povertà e creare un futuro più giusto e prospero per tutti i suoi cittadini. Questo è l’unico modo per trasformare la vita di milioni di nigeriani e costruire un futuro in cui nessuno venga lasciato indietro.

by CGIAR System Organization
RELATED ARTICLES

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ARTICOLI CORRELATI