venerdì, Aprile 19, 2024
HomeCostumeInfiltrati di polizia al torneo di Wimbledon per paura degli attivisti di...

Infiltrati di polizia al torneo di Wimbledon per paura degli attivisti di “Just Stop Oil”

Agenti di polizia specializzati sotto copertura sono stati posizionati strategicamente tra la folla che assiste al torneo di tennis di Wimbledon, per timore che gli attivisti per l’ambiente interrompano in qualche modo la manifestazione sportiva.

Sally Bolton, amministratore delegato dell’All England Lawn Tennis Club (AELTC), ha annunciato che gli ufficiali specializzati in rilevamento comportamentale (BDO) lavoreranno a stretto contatto con gli ufficiali dell’intelligence per individuare e anticipare i manifestanti del movimento Just Stop Oil, che hanno recentemente disturbato vari eventi sportivi.

Il giocatore britannico Andy Murray, che giocherà la sua prima partita oggi, ha dichiarato che prevede possibili interruzioni del torneo, esprimendo il suo sostegno alla causa di Just Stop Oil, sebbene, ha specificato, non sempre approvi i metodi utilizzati dal movimento.

La scorsa settimana, gli organizzatori hanno invitato i giocatori a non “prendere esempio da Jonny Bairstow” nel caso i manifestanti di Just Stop Oil tentassero di spruzzare vernice arancione sul campo centrale, facendo riferimento all’incidente in cui il giocatore di cricket inglese si è scontrato con un manifestante durante una partita a Lords il mese scorso.

Ieri si sono verificate lunghe code ai cancelli, con controlli approfonditi sui bagagli per tutto ciò che veniva portato all’interno del complesso del torneo di tennis, provocando molto malcontento tra gli spettatori, sottoposti a spiacevoli perquisizioni, che tra gli altri problemi provocano lunghe ore di fila. Alcuni spettatori a causa delle code hanno perso la partita per cui avevano pagato il biglietto.

Tra gli oggetti vietati figurano fascette, colla, catene e lucchetti. Inoltre, per la prima volta, è stata esplicitamente vietata l’entrata di “gesso, polvere o sostanze in polvere”, probabilmente in risposta all’utilizzo regolare di gesso colorato da parte dei manifestanti di Just Stop Oil.

Il segretario di Stato per la Cultura, i Media e lo Sport, Lucy Frazer, ha ammesso che non può garantire che Just Stop Oil non disturberà Wimbledon. Tuttavia, ha affermato che il governo sta discutendo su come prevenire interruzioni da parte del gruppo in tutto il paese. Frazer ha sottolineato che la polizia ha i poteri necessari per affrontare tali situazioni.

Wimbledon è stato criticato per la scelta di un accordo di sponsorizzazione del valore di almeno 20 milioni di sterline all’anno con l’istituto di credito Barclays. Celebrità come Richard Curtis, Emma Thompson e Deborah Meaden hanno chiesto al torneo di porre fine a questa partnership a causa del sostegno della banca ai progetti legati ai combustibili fossili.

Sally Bolton ha difeso l’accordo, affermando che Barclays è un “fantastico nuovo partner” e che ha effettuato una donazione alla Fondazione Wimbledon, l’ente di beneficenza collegato ai campionati. Ha sottolineato l’impegno di Wimbledon per l’ambiente, incluso l’utilizzo di un sistema idrico ricaricabile in campo e l’obiettivo di zero emissioni nette entro il 2030.

by steven.eason
RELATED ARTICLES

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ARTICOLI CORRELATI