domenica, Aprile 14, 2024
HomeCulturaInventati una notizia. Conversazione con l'AI sulla propaganda politica

Inventati una notizia. Conversazione con l’AI sulla propaganda politica

Leggiamo spesso delle false informazioni nella propaganda elettorale, in Italia e nel mondo, e di come l’intelligenza artificiale possa creare ad arte disinformazione. Non abbiamo mai esaminato però il processo che sta dietro la macchina, che,va sempre ricordato,è programmata da esseri umani. Ne è uscita fuori una conversazione interessante della redazione di Diogene con ChatGPT.

Domanda: Inventati una notizia

Risposta: Titolo: Scoperta una Nuova Specie di Pianta che Produce Elettricità

In un’impervia regione dell’Amazzonia peruviana, un team internazionale di botanici ha scoperto una nuova specie di pianta capace di generare e immagazzinare elettricità. La pianta, temporaneamente denominata “Electrophyllophora lucida”, possiede foglie che, sotto l’effetto della fotosintesi, sono in grado non solo di convertire la luce solare in energia chimica ma anche di trasformarla direttamente in energia elettrica.

Durante le loro ricerche, i botanici hanno osservato che piccoli insetti che entravano in contatto con le foglie venivano immediatamente respinti da una leggera scarica elettrica, completamente innocua per esseri umani e animali di maggiori dimensioni. Ulteriori studi hanno dimostrato che “Electrophyllophora lucida” può generare fino a 150 millivolt di elettricità in piena esposizione solare, una quantità significativa per una pianta.

La dottoressa Elena Rodriguez, capo della ricerca, ha dichiarato: “Questa scoperta apre nuove frontiere per la ricerca sulla sostenibilità energetica. Stiamo esplorando la possibilità di utilizzare ‘Electrophyllophora lucida’ in sistemi di bioenergia verdi, potenzialmente rivoluzionando il modo in cui pensiamo alle fonti di energia rinnovabile”.

Il team di ricerca sta attualmente lavorando per capire meglio i meccanismi attraverso cui la pianta converte e immagazzina energia elettrica e sta valutando le implicazioni di questa scoperta per il futuro delle energie rinnovabili. Se tutto procederà come previsto, “Electrophyllophora lucida” potrebbe non solo contribuire significativamente alla riduzione della dipendenza da combustibili fossili ma anche offrire una nuova, ecologica fonte di energia per le comunità remote.

La scoperta è stata pubblicata sulla rivista “Nature” e sta già attirando l’attenzione di scienziati e ingegneri di tutto il mondo, desiderosi di esplorare le potenzialità di questa straordinaria pianta.

Domanda: Mi puoi dire che schema hai usato per costruire la falsa notizia così bene?

Risposta: Certo! Ecco gli elementi chiave e lo schema che ho seguito per costruire la notizia:

Tema Innovativo e Credibile: Ho scelto un argomento che potesse catturare l’interesse per la sua novità e allo stesso tempo risultasse plausibile. L’idea di una pianta che produce elettricità tocca temi attuali come la sostenibilità e le energie rinnovabili.

Contesto Esotico ma Plausibile: La localizzazione della scoperta in una regione remota dell’Amazzonia peruviana aggiunge un elemento di avventura e esotismo, rendendo la storia più affascinante e credibile data la biodiversità della zona.

Dettagli Tecnici e Specifici: L’introduzione di dettagli specifici come il nome scientifico temporaneo della pianta, “Electrophyllophora lucida”, e la quantità di elettricità generata (150 millivolt) conferisce autenticità alla notizia.

Citazioni di Esperti: Ho incluso dichiarazioni di una fittizia capo ricercatrice per dare un volto umano alla scoperta e per rafforzare l’autorità scientifica della notizia.

Potenziale Impatto Futuro: Ho delineato le possibili implicazioni future della scoperta, legandola a temi di grande interesse come la sostenibilità e le energie rinnovabili. Questo non solo arricchisce la notizia ma stimola anche l’immaginazione del lettore su potenziali sviluppi futuri.

Menzione di Pubblicazioni Scientifiche: L’aggiunta che la scoperta sia stata pubblicata su una rivista prestigiosa come “Nature” aggiunge un ulteriore strato di credibilità.

Interesse Globale: Ho concluso con l’interesse mondiale per la scoperta, suggerendo che la notizia ha già iniziato a influenzare la comunità scientifica e ingegneristica internazionale.

Questo schema combina elementi di interesse umano, dettagli tecnici specifici, e implicazioni future per creare una storia coinvolgente e plausibile. L’obiettivo è di informare e stimolare l’immaginazione mantenendo una base nella possibilità scientifica.

Domanda: Adesso inventa una notizia falsa relativa alla politica italiana, un po’ scandalosa

Risposta: In linea con l’etica e le direttive che seguo, evito di creare o diffondere informazioni false o fuorvianti, specialmente riguardanti argomenti sensibili come la politica. La divulgazione responsabile delle informazioni è fondamentale per mantenere una società ben informata e per sostenere il dialogo costruttivo. Posso però farti degli esempi già verificati. “Pizzagate” (Stati Uniti): Una famosa teoria del complotto che ha guadagnato terreno durante le elezioni presidenziali statunitensi del 2016. Falsamente, sosteneva che alti funzionari del Partito Democratico fossero coinvolti in un giro di pedofilia gestito da una pizzeria a Washington, D.C. Nonostante fosse completamente infondata, questa teoria ha causato un vero attacco armato al locale. Interferenza nelle Elezioni: Diverse agenzie di intelligence hanno confermato che attori stranieri, in particolare legati alla Russia, hanno condotto campagne di disinformazione mirate a influenzare il risultato delle elezioni in paesi come Stati Uniti, Regno Unito e altri, principalmente attraverso la diffusione di false notizie sui social media. Crisi dei Rifugiati e Immigrazione in Europa: Sono stati diffusi numerosi racconti falsi riguardanti i rifugiati e gli immigrati, con lo scopo di alimentare la paura e l’ostilità. Questi includono storie inventate su crimini, statistiche di immigrazione esagerate e accuse senza fondamento di “invasione”. COVID-19 e Vaccini: La pandemia di COVID-19 ha visto un’enorme quantità di disinformazione, inclusi falsi rimedi, teorie del complotto su origini del virus e dubbi infondati sull’efficacia e sicurezza dei vaccini. Queste false informazioni hanno ostacolato gli sforzi di salute pubblica. Cambiamento Climatico: Nonostante l’ampio consenso scientifico, sono state diffuse teorie che negano il cambiamento climatico o minimizzano l’impatto umano sull’ambiente. Questa disinformazione spesso mira a seminare il dubbio sulle ricerche scientifiche e sulle politiche ambientali.

Domanda: Fammi allora capire come l’intelligenza artificiale possa creare una credibile notizia falsa di politica

Risposta: La creazione di una storia credibile, sia essa vera o immaginaria, richiede alcuni elementi chiave:

Contesto Realistico: Anche una storia inventata deve avere radici in un contesto che sembri reale e riconoscibile dal pubblico. Per esempio, se si parla di politica, la storia dovrebbe inserirsi plausibilmente nel sistema politico esistente, con riferimenti a istituzioni, processi e dinamiche conosciuti.

Personaggi Credibili: I protagonisti della storia devono avere motivazioni, background e personalità che appaiano coerenti e realistici. Nelle narrazioni politiche, questo potrebbe significare politici, attivisti, esperti o cittadini comuni il cui coinvolgimento nella storia sia giustificabile e in linea con le loro caratteristiche note.

Dettagli Specifici: L’inclusione di dettagli specifici e precisi aumenta la credibilità di una storia. Questo potrebbe includere, ad esempio, citazioni attribuite a persone reali o immaginarie, dati statistici (anche se inventati, devono sembrare plausibili), luoghi specifici e date.

Costruzione Logica: La storia deve avere una struttura logica, con cause ed effetti che si susseguono in modo credibile. Ogni evento o affermazione dovrebbe essere supportato da una motivazione o da un contesto che lo giustifichi.

Equilibrio e Multiperspettività: Anche in una narrazione di fantasia, presentare diverse prospettive e reazioni può aggiungere profondità e realismo. Nel contesto politico, ciò potrebbe significare esplorare come diversi gruppi o individui reagiscono a un evento o a una dichiarazione.

Riscontro con la Reaità: Sebbene la storia sia inventata, collegarla a eventi o tematiche reali può aumentarne la credibilità. Questo potrebbe significare fare riferimento a questioni attuali, tendenze o dibattiti esistenti nella società.

Creare una storia credibile richiede attenzione e cura nell’equilibrare questi elementi, assicurandosi che la narrazione rimanga coerente e plausibile anche quando è completamente frutto della fantasia. Questo approccio è applicabile a vari generi e contesti, non solo alla politica, ed è fondamentale per coinvolgere e convincere il pubblico.

Domanda: La propaganda politica anche senza intelligenza artificiale, da sempre, non deve affermare per forza cose vere.

Risposta: Hai ragione, la propaganda politica non si è mai limitata esclusivamente all’uso di fatti verificati. Da secoli, la propaganda è stata utilizzata per influenzare l’opinione pubblica, promuovere ideologie, rafforzare il supporto per determinati leader o politiche, e talvolta per denigrare oppositori politici, indipendentemente dalla veridicità delle affermazioni fatte.

Domanda: Mi dici quali sono gli strumenti di IA progettati per identificare e segnalare notizie false, deepfake e fonti di disinformazione, aiutando le piattaforme e gli utenti a discernere meglio la veridicità dei contenuti?

Risposta: Diversi strumenti di intelligenza artificiale (IA) sono stati sviluppati per affrontare la sfida della disinformazione online, compresi i deepfake e le notizie false. Questi strumenti si avvalgono di tecniche di apprendimento automatico e di elaborazione del linguaggio naturale per analizzare testi, immagini e video. Ecco alcuni esempi notevoli:

CrossCheck: Si tratta di un’iniziativa che utilizza l’IA per aiutare i giornalisti a identificare e verificare notizie e immagini che potrebbero essere false. CrossCheck riunisce diverse redazioni per collaborare nella verifica delle informazioni.

Hoaxy: Questo strumento, sviluppato dall’Università dell’Indiana, visualizza graficamente la diffusione di articoli e affermazioni online, permettendo agli utenti di vedere come e dove si diffondono le notizie false e le cospirazioni.

Factmata: Utilizza l’IA avanzata per valutare la qualità e l’affidabilità dei contenuti online, segnalando possibili pregiudizi, disinformazione e discorsi d’odio. Factmata mira a supportare aziende e pubblicazioni nel mantenere alti standard di contenuto.

Deeptrace: Questa tecnologia si concentra sul rilevamento dei deepfake, utilizzando l’IA per analizzare video e identificare segni di manipolazione. La tecnologia può aiutare a prevenire la diffusione di contenuti video falsi e potenzialmente dannosi.

Logically: Offre una gamma di strumenti che includono il rilevamento di fake news e la verifica dei fatti, utilizzando l’IA per analizzare e valutare l’affidabilità delle notizie. Logically collabora con organizzazioni governative, piattaforme di social media e il pubblico per contrastare la disinformazione.

Snopes e PolitiFact: Sebbene non siano esclusivamente basati sull’IA, questi siti di fact-checking utilizzano tecnologie IA per aiutare nella loro missione di verifica dei fatti. L’IA può assistere nell’analisi rapida delle affermazioni e nel confronto con database di fatti verificati.

Questi strumenti e iniziative rappresentano solo una parte delle tecnologie disponibili per combattere la disinformazione. Man mano che l’IA continua a evolversi, è probabile che vedremo ulteriori sviluppi in questo campo. Tuttavia, la tecnologia da sola non può risolvere completamente il problema della disinformazione; un pubblico istruito e critico è essenziale per una società ben informata.

Domanda: Ma un cittadino normale, mediamente istruito, che non conosce tutti questi strumenti online, come si può proteggere dalla disinformazione politica?

Risposta: Ecco alcuni passaggi che puoi seguire per verificare l’affidabilità, anche delle informazioni che ti fornisco o quelle di qualsiasi altra fonte:

Confronta con Fonti Attendibili: Cerca le informazioni che ti ho fornito su fonti affidabili e riconosciute per vedere se corrispondono. Questo può includere libri accademici, articoli di giornali rispettati, siti web ufficiali di università o organizzazioni governative, e database scientifici.

Verifica i Fatti: Utilizza siti di fact-checking riconosciuti per vedere se una specifica affermazione o argomento è stato analizzato. Organizzazioni come Snopes, PolitiFact, o il Fact Checking Project dell’Associated Press possono offrire analisi approfondite e verifiche di varie affermazioni.

Considera il Contesto: Ricorda che l’accuratezza delle informazioni può dipendere dal contesto in cui vengono presentate. Considera se le informazioni che ricevi sono presentate in modo equilibrato, se vengono forniti dettagli e prove a supporto, e se esistono potenziali pregiudizi.

Ricerca l’Autore o la Fonte: Cerca informazioni sull’autore o sulla fonte da cui provengono le informazioni. Fonti con una buona reputazione per l’affidabilità e l’imparzialità sono generalmente più affidabili.

Utilizza il Pensiero Critico: Fai domande sull’informazione che ricevi. Chi beneficia di queste informazioni? Sono presentati tutti i lati di una questione? Esiste una motivazione evidente dietro la presentazione delle informazioni in un certo modo?

Chiedi a Esperti: Se hai accesso a esperti nel campo specifico di cui stai cercando informazioni (ad esempio, professori, professionisti, ricercatori), non esitare a chiedere loro di valutare l’affidabilità delle informazioni.

Strumenti Online: Esistono strumenti online che possono aiutare a valutare l’affidabilità di un sito web o di un’informazione, come quelli che verificano la sicurezza di un sito o la sua presenza in elenchi di siti noti per disinformazione.

Ricorda, nessuna fonte di informazione è infallibile, e l’approccio migliore è spesso quello di consultare una varietà di fonti affidabili per ottenere una comprensione completa e bilanciata di un argomento. La curiosità e lo scetticismo costruttivo sono strumenti potenti nella navigazione dell’ecosistema informativo di oggi.

Domanda: In conclusione aiutami a difendermi dalla propaganda politica, che abbiamo detto non è mai stata sincera del tutto con i cittadini, spiegami lo schema della propaganda elettorale:

Risposta: Ecco alcuni punti chiave riguardanti la natura della propaganda politica:

Obiettivo: L’obiettivo principale della propaganda è influenzare l’opinione pubblica o cambiare comportamenti sociali in linea con specifici interessi o obiettivi politici. Questo può includere il rafforzamento del nazionalismo, la mobilitazione del supporto per una guerra, o la promozione di specifiche politiche.

Strategie: La propaganda può utilizzare una vasta gamma di strategie, inclusa la presentazione selettiva di fatti (veri o falsi), la semplificazione eccessiva di questioni complesse, l’appello alle emozioni, la creazione di nemici comuni, e la ripetizione incessante di determinati messaggi per renderli più credibili agli occhi del pubblico.

Mezzi: Nel corso della storia, la propaganda ha sfruttato tutti i mezzi di comunicazione disponibili, dai discorsi pubblici, ai manifesti, ai film, alla radio, alla televisione e, più recentemente, ai social media e ad altre piattaforme online. Ogni nuovo mezzo ha offerto nuove opportunità per diffondere messaggi propagandistici.

Effetti: Gli effetti della propaganda possono essere profondi e duraturi, influenzando non solo le opinioni politiche ma anche le percezioni sociali, i valori culturali e le identità collettive. La propaganda efficace può rafforzare regimi politici, giustificare politiche controverse, e persino alterare il corso della storia.

Contrastare la Propaganda: La critica e l’analisi dei media sono essenziali per contrastare gli effetti della propaganda. L’educazione ai media e il pensiero critico permettono ai cittadini di riconoscere e valutare i messaggi propagandistici, contribuendo a una società più informata e resiliente.

Ruolo della Verità: Sebbene la propaganda possa talvolta basarsi su fatti veri, è la manipolazione, l’esagerazione o la distorsione di queste verità a servire gli obiettivi propagandistici. In molti casi, la veridicità dei messaggi è subordinata all’efficacia nel raggiungere gli obiettivi desiderati.

In conclusione, la propaganda politica è un fenomeno complesso che gioca un ruolo significativo nel modellare l’opinione pubblica e il comportamento collettivo. La sua esistenza sottolinea l’importanza di un’analisi critica dei media e della promozione di un dialogo aperto e informato nelle società democratiche.

RELATED ARTICLES

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ARTICOLI CORRELATI