domenica, Settembre 24, 2023
HomeMondoLa crisi economica della Germania diventa più grave a est, tre decenni...

La crisi economica della Germania diventa più grave a est, tre decenni dopo la riunificazione

Da mesi, le persone a basso reddito stanno affrontando le difficoltà legate all’aumento dei prezzi dell’energia e del cibo. Per far fronte alle spese, devono stringere ancora di più la cinghia rispetto al periodo precedente alla crisi. Gite con i bambini o una visita al cinema? Molte persone non possono più permetterselo. Non si intravede un rapido miglioramento, anzi. Anche se il tasso di inflazione è diminuito leggermente ad aprile e maggio, attestandosi intorno al 6%, è ancora superiore a quanto registrato nell’agosto del 2022. Tuttavia, il fatto che il tasso di inflazione stia diminuendo non significa che fare la spesa al supermercato, andare in piscina o al cinema stia diventando più conveniente.

Un tasso di inflazione in calo indica solo che i prezzi stanno aumentando a un ritmo più lento. Questo rallentamento è principalmente dovuto al fatto che i prezzi nel mese di aprile 2022 erano già alti a causa della guerra di aggressione russa. Quindi, oltre all’alta inflazione di allora, c’è ancora qualcosa. Per il 2023, si prevede un tasso di inflazione di quasi il 6%, il che significa che il disagio delle persone a basso reddito potrebbe aumentare nei prossimi mesi.

La Germania dell’Est è particolarmente colpita dall’inflazione. A più di tre decenni dalla riunificazione, i salari e le pensioni sono ancora più bassi rispetto alla Germania dell’Ovest. Cosa significa per le persone a basso reddito l’aumento dei costi della vita da mesi?

Già prima della crisi, la povertà colpiva un numero significativamente maggiore di persone nella Germania dell’Est rispetto alla Germania dell’Ovest. Nel 2021, il tasso di povertà nell’est del Paese era del 18%, rispetto al 16,7% nell’ovest, secondo il recente rapporto sulla povertà dell’Associazione Paritätischer Wohlfahrtsverband. Le persone sono considerate povere se il loro reddito netto è inferiore al 60% del reddito medio in Germania. Nel 2021, per una persona singola, questa soglia era di 1.145 euro al mese. Non sono ancora disponibili dati affidabili per il 2022.

Alla luce dell’elevata inflazione, l’Associazione Paritätischer Wohlfahrtsverband prevede che la situazione nella Germania dell’Est continuerà a peggiorare. Le associazioni statali per la parità nella Germania dell’Est e le associazioni regionali di Caritas confermano questa ipotesi.

“Lavorando nei nostri asili nido e nei centri di doposcuola, sappiamo che alcuni bambini arrivano trascurati e affamati”, afferma l’Associazione per la parità sociale della Sassonia-Anhalt. La corsa ai banchi alimentari è aumentata. “Con l’aumento dei prezzi del cibo e dell’energia, le offerte dei banchi alimentari sono diventate una fonte di sostentamento per

molte persone. La Caritas di Magdeburgo segnala un costante aumento di visitatori nel centro riscaldato di Halberstadt, in Sassonia-Anhalt, dall’autunno del 2022. Qui, le persone possono ricevere un pasto caldo o un sacchetto di generi alimentari da portare a casa. A maggio, il numero di persone bisognose è aumentato in modo significativo. La situazione è simile anche in Turingia, dove sempre più persone, in particolare genitori single e pensionati, si rivolgono ai servizi di aiuto offerti dalla Tafel, come conferma Peer Lück della Paritätisches in Thüringen. Allo stesso tempo, i servizi di consulenza per il debito dell’associazione hanno registrato un aumento dei clienti.

Anche i servizi di consulenza per il debito della Caritas in Sassonia stanno assistendo a un afflusso maggiore di persone che cercano aiuto. “Abbiamo registrato un aumento del 10-15% di persone che si rivolgono al nostro centro di consulenza per il debito rispetto alla situazione pre-crisi”, afferma Gerlinde Köhmstedt, responsabile del centro di consulenza della Caritas a Dresda. Il principale motivo di questo aumento è il forte incremento dell’inflazione. “Molte persone non possono permettersi di pagare le bollette extra elevate del 2022 e cercano il nostro aiuto”, afferma Köhmstedt. “I nostri clienti non dispongono di riserve finanziarie, e quasi nessuno ha parenti o amici che possono aiutarli dal punto di vista finanziario”.

Oltre ai costi elevati dell’energia, sono soprattutto i prezzi dei generi alimentari a causare disperazione. Ad aprile, hanno registrato un aumento superiore alla media rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, pari al 17,2%. Il pane e i prodotti a base di cereali sono aumentati del 21% rispetto ad aprile 2022, la margarina del 37% e il formaggio e il quark del quasi 40%.

Se si parla con le persone del più grande complesso residenziale prefabbricato di Lipsia, Grünau, si può comprendere quanto sia drammatica la situazione dei prezzi nei supermercati. “Ho grandi difficoltà a far quadrare i conti fino alla fine del mese”, afferma un uomo di 77 anni che vive in un monolocale a Grünau e riceve una pensione di quasi 800 euro. “A metà del mese, se non prima, devo fare molte rinunce, come ad esempio smettere di comprare panini”.

by Werner’s World
RELATED ARTICLES

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ARTICOLI CORRELATI