domenica, Giugno 16, 2024
HomeCostumeNon solo Salis. Eletto anche Fredi Beleris, detenuto in Albania

Non solo Salis. Eletto anche Fredi Beleris, detenuto in Albania

Decine di sostenitori si sono riuniti a Himara, comune albanese della prefettura di Valona, domenica sera tardi per celebrare l’elezione di Dionysios-Alfred (“Freddy”) Beleri al Parlamento europeo. Beleri è da più di un anno in un carcere albanese.

Beleri, 52 anni, è stato eletto al Parlamento europeo come uno dei 42 candidati di Nuova Democrazia, il partito conservatore al potere ad Atene che porterà a Bruxelles sette parlamentari. E’ stato il quarto eletto per numero di preferenze.

A differenza dell’italiana Ilaria Salis, detenuta in Ungheria in condizioni che hanno suscitato molti dubbi sulla liceità giuridica del trattamento subito in carcere e ancora in attesa di una sentanza di primo grado, Beleri è un estremista di destra ed è stato condannato in Albania.

Il primo ministro greco Kyriakos Mitsotakis lo ha candidato per rafforzare a destra il suo partito e raccogliere i voti dell’ala più estremista della galassia nera greca. Al contrario l’Albania ha giudicato la mossa di Mitsotakis una grande provocazione.

Il chiaro messaggio di Mitsotakis a Tirana è stato che i greci non accettano l’incarcerazione di Beleri perché, secondo l’interpretazione di Atene, questo non ha nulla a che fare con gli standard dell’UE in materia di stato di diritto.

Il governo del primo ministro albanese Rama ha un’opinione diversa. Continua a parlare di una “magistratura indipendente in Albania” come un mantra, ma in Grecia nessuno gli dà credito. Beleri è da tempo un elemento problematico per le autorità albanesi. Nel marzo del 1995, Beleri e altre sei persone furono arrestate dalle autorità di frontiera greche vicino al confine albanese.

Il gruppo portava con sé un arsenale di armi, tra cui sei kalashnikov, 878 proiettili, coltelli, uniformi militari e parrucche. Si sospettava che stessero pianificando un attentato contro un obiettivo militare albanese. In precedenza, un attacco contro una caserma albanese aveva causato due morti. Beleri e i suoi compagni furono condannati a due anni di prigione in appello.

Non sorprende quindi che il caso Beleri sia diventato una questione politica rilevante, soprattutto dopo la sua candidatura al Parlamento europeo. La delicata situazione rischia di complicarsi ulteriormente con l’elezione di Beleri al Parlamento europeo.

Il prossimo capitolo del procedimento penale contro Beleri era originariamente fissato per il 27 maggio, tredici giorni prima delle elezioni europee. La prossima udienza è ora fissata per venerdì 14 giugno, dopo l’elezione di Beleri al Parlamento europeo.

Fredi Beleris
RELATED ARTICLES

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ARTICOLI CORRELATI