domenica, Giugno 16, 2024
HomeMondoPer riciclare denaro sporco in Bangladesh basta pagare una tassa

Per riciclare denaro sporco in Bangladesh basta pagare una tassa

Facendo marcia indietro sulla sua promessa di eliminare il denaro sporco o non dicharato, dopo una pausa di quattro anni, il governo ha deciso ancora una volta di dare spazio al riciclaggio del denaro di dubbia provenienza. il governo del Bangladesh, Paese in cui milioni di persone vivono in povertà, ha consentito sia agli individui che alle aziende di “sbiancare” il denaro senza sottoporsi a controlli e pagando un’imposta del 15%, una mossa che ha suscitato aspre critiche da parte degli economisti e della società civile.

Il governo spera che l’iniziativa aumenti il ​​flusso di denaro nell’economia nonostante tali misure non abbiano prodotto alcun beneficio fruttuoso in passato. Secondo la nuova normativa appena varata, nessuna autorità può sollevare dubbi sulla provenienza del denaro se il contribuente paga un’imposta ad aliquota fissa per beni immobili come appartamenti e terreni e un’imposta del 15% sui contanti, indipendentemente dalle altre leggi esistenti nel Paese.

L’obiettivo di “sbiancare” il denaro nero rimarrà in vigore fino a giugno 2025. Prima delle ultime elezioni nazionali, il manifesto elettorale della Awami League, il più antico partito del Paese, prometteva misure forti contro coloro che accumulano denaro non divulgato e contro coloro che sono coinvolti nella corruzione.

Ma gli economisti e gli osservatori sulla corruzione hanno affermato che i successivi governi che hanno permesso lo sbiancamento del denaro nero è stato come “autorizzare la corruzione”.

Ahsan H Mansur, direttore esecutivo del Policy Research Institute, ha espresso preoccupazione per il fatto che tali opportunità demoralizzano i contribuenti rispettosi della legge. Ha sostenuto che è ingiusto che i contribuenti che adempiono diligentemente ai loro obblighi fiscali vedano coloro che evadono le tasse o portano fondi illeciti obbligati a pagare solo una tassa del 15%. Ha sottolineato che le attuali aliquote fiscali per individui come lui vanno dal 30% al 35%, e quindi l’aliquota del 15% per rendere legale il denaro illegale non dovrebbe essere concessa.

“Bangladesh Bank” by ASaber91 is licensed under CC BY 2.0.

“Questo ambito non dovrebbe essere affatto consentito”, ha affermato il professor Mustafizur Rahman, un illustre membro del Center for Policy Dialogue, un think tank. “È inaccettabile, eticamente e finanziariamente.”

Quando paesi come l’India e l’Indonesia hanno concesso la possibilità di riciclare li soldi sporchi, lo hanno fatto solo per un certo periodo e con l’avvertimento che avrebbero penalizzato chiunque non avesse provveduto a farlo entro il termine stabilito. “Il Bangladesh, tuttavia, continua a concedere l’amnistia anno dopo anno. Di conseguenza, l’obiettivo rimane irrisolto”, ha affermato Mustafizur.

“Poiché il paese ne ha concesso la possibilità per anni, molte persone evadono le tasse e aspettano queste opportunità. Questa è una perdita enorme per l’economia”, ha detto Mustafizur. Il dottor Iftekharuzzaman, direttore esecutivo di Transparency International Bangladesh, ha affermato che la disposizione è ingiustificabile. “È chiaramente in contraddizione con la Costituzione, che criminalizza il reddito illegittimo”.

L’opinione diffusa à che il governo in realtà consiglia alle persone di essere corrotte con la garanzia dell’impunità, offrendo alle aziende l’opportunità di correggere eventuali “errori” commessi durante la presentazione delle dichiarazioni dei redditi.

Il ministro delle Finanze Abul Hassan Mahmood Ali ha affermato che l’introduzione di un sistema di verifica dei dati ha creato complicazioni legali sulla divulgazione di redditi e beni non dichiarati di varie società.

“In questa situazione, propongo di aggiungere una clausola sugli incentivi fiscali nella legge sull’imposta sul reddito con l’obiettivo di fornire ai contribuenti l’opportunità di correggere questo errore nelle loro dichiarazioni dei redditi e di aumentare il flusso di denaro nell’economia tradizionale,” Ali ha detto nel suo discorso sul bilancio.

Un leader della Camera di commercio e industria di Dhaka ha affermato che nessun reddito illegale dovrebbe essere legalizzato. Tuttavia, se permangono problemi ragionevoli, è necessario tenerne conto. Non ci sono dati precisi su quanto denaro nero ci sia in Bangladesh.

In un rapporto pubblicato ad aprile, la Banca Mondiale ha anche criticato l’attuale possibilità del governo di legalizzare la ricchezza non dichiarata attraverso gli investimenti, affermando che tali politiche demotivano i contribuenti onesti e regolari e incoraggiano gli evasori fiscali a continuare i loro misfatti.

“Agrani Bank Ltd, Akkelpur Branch, Main Road, Akkelpur, Joypurhat, Bangladesh – panoramio” by Mohammad Mahmodul ha… is licensed under CC BY 3.0.
RELATED ARTICLES

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ARTICOLI CORRELATI