venerdì, Febbraio 3, 2023
HomeCulturaRiconoscere il genocidio in Bangladesh del 1971. La richiesta al Parlamento europeo

Riconoscere il genocidio in Bangladesh del 1971. La richiesta al Parlamento europeo

Un gruppo di politici, attivisti per i diritti umani e altri intellettuali ha tenuto una conferenza di due giorni a Bruxelles, in Belgio , l’8 e il 9 dicembre, in occasione della Giornata dei diritti umani di questa settimana.

In un memorandum presentato alla presidente del Parlamento europeo Roberta Metsola, gli intellettuali hanno chiesto la condanna dei genocidi in corso in tutto il mondo e hanno chiesto il riconoscimento del genocidio del 1971 in Bangladesh.

Hanno chiesto “il riconoscimento del genocidio del Bangladesh del 1971, la condanna di tutti i crimini di genocidio attualmente in corso in tutto il mondo e la creazione di un’effettiva pressione da parte dell’UE sul governo del Myanmar per garantire il ritorno sicuro dei rifugiati Rohingya dal Bangladesh”.

Il memorandum, firmato da oltre 180 persone, invitava l’Unione Europea e la comunità internazionale a condannare tutti gli atti di genocidio commessi da diversi regimi e gruppi in tutto il mondo.

Tra il 25 marzo e il 16 dicembre 1971, l’esercito di occupazione pakistano e i suoi collaboratori locali hanno condotto un sistematico attacco genocida contro la nazione bengalese e i gruppi religiosi indù . L’attacco su larga scala ha causato l’uccisione di milioni di persone in Bangladesh e la migrazione forzata di persone dalla loro patria verso la vicina India , dove si sono rifugiate per mesi.

“Il genocidio del Bangladesh è stato ampiamente riportato al momento del suo verificarsi, ma è stato rapidamente dimenticato dal mondo, tanto che nessuno sforzo è stato finora compiuto dalla comunità internazionale per consegnare gli autori alla giustizia”, ​​si legge nel memorandum del Parlamento europeo.

Questo appello per il riconoscimento del genocidio del Bangladesh è arrivato il 9 dicembre, che segna la Giornata internazionale della commemorazione e della dignità delle vittime del crimine di genocidio e della prevenzione di questo crimine, nonché il 74° anniversario della Convenzione del 1948 sulla Prevenzione e punizione del crimine di genocidio.

La Convenzione esprime l’impegno della comunità internazionale affinchè i genocidi non avvengano “mai più” e fornisce la prima definizione giuridica internazionale di “genocidio”, ampiamente adottata a livello nazionale e internazionale.

by Mehdi Hasan Khan

RELATED ARTICLES

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ARTICOLI CORRELATI