lunedì, Aprile 15, 2024
HomeCulturaSvezia, Danimarca e Austria, la nuova alleanza anti-migranti

Svezia, Danimarca e Austria, la nuova alleanza anti-migranti

Il cancelliere austriaco Karl Nehammer, del Partito popolare austriaco (ÖVP), ha recentemente visitato la Svezia e la Danimarca con l’intento di rafforzare i legami tra i governi e di formare un’alleanza per spingere l’UE ad adottare controlli più severi sulla migrazione all’interno del blocco. L’agenzia di stampa austriaca (APA) ha riferito che i tre paesi hanno discusso della possibilità di collaborare per fare pressione su Bruxelles al fine di inasprire le politiche sull’immigrazione per coloro che desiderano entrare nel blocco.

Durante la sua visita, Nehammer ha incontrato il primo ministro svedese Ulf Kristersson, che guida un governo di coalizione dipendente per i voti dai Democratici svedesi di estrema destra e anti-immigrazione, insieme ad altri due partiti di centro-destra. Kristersson ha promesso una linea più dura sulla migrazione rispetto ai suoi predecessori e, come la Danimarca, ha sostenuto la costruzione di più recinzioni per proteggere i confini esterni dell’Europa.

La Svezia detiene attualmente la presidenza di turno dell’UE e Nehammer ha sottolineato l’importanza del paese come partner nella lotta all’immigrazione clandestina. “Abbiamo escogitato misure a livello europeo e abbiamo schiacciato più forte il freno all’asilo. Ora questi passi devono essere attuati rapidamente”, ha commentato Nehammer.

Nehammer ha anche incontrato il primo ministro socialdemocratico danese Mette Frederiksen, che ha parlato duramente sulla migrazione, affermando che il sistema europeo di asilo è “rotto”. La Danimarca ha controlli bilaterali alle frontiere con la Svezia dal 2016 e ha recentemente preso in considerazione l’invio di richiedenti asilo in Ruanda nel tentativo di copiare la nuova politica britannica.

Secondo l’APA, Vienna e Stoccolma sperano di collaborare più strettamente sui temi economici, ma lavorano anche per garantire che le politiche migratorie europee si evolvano per far fronte alla situazione in evoluzione. La Svezia è uno dei maggiori partner commerciali dell’Austria in Scandinavia.

Tornato in patria, Nehammer ha parlato duramente anche delle migrazioni e ha promesso di rendere l’Austria meno attraente per i migranti, tagliando i pagamenti di sostegno sociale nei primi anni di un migrante dopo il suo arrivo. Euractiv ha riferito che politiche simili sono già in atto in Danimarca.

In generale, la visita di Nehammer in Scandinavia e la sua iniziativa di formare un’alleanza con la Svezia e la Danimarca per spingere per controlli più severi sulla migrazione all’interno dell’UE indicano una crescente preoccupazione tra i paesi dell’Europa centrale e orientale sulla questione dell’immigrazione. Tuttavia, rimane da vedere se questa alleanza riuscirà a raggiungere il suo obiettivo e influenzare la politica migratoria.

by alexdavidbaldi

RELATED ARTICLES

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ARTICOLI CORRELATI