giovedì, Febbraio 29, 2024
HomeCostumeUsa: il primo rapporto federale sulle armi da fuoco e l'uso nei...

Usa: il primo rapporto federale sulle armi da fuoco e l’uso nei crimini

E’ il primo studio completo sul traffico criminale di armi negli Usa in più di 20 anni. Un rapporto federale dimostra che le armi da fuoco acquistate legalmente vengono utilizzate più di frequente nei crimini in tutto il paese.

Documenta anche un picco nell’utilizzo di convertitori che trasformano una pistola semiautomatica in una mitragliatrice. Tiene traccia del crescente sequestro delle cosiddette “pistole fantasma”, armi da fuoco di fabbricazione privata difficili da rintracciare.

Gran parte dei dati del rapporto del Bureau of Alcohol, Tobacco, Firearms and Explosives non erano disponibili prima dell’uscita del rapporto e il suo rilascio “ha lo scopo di aiutare la polizia e i responsabili politici a ridurre la violenza armata”, ha affermato il direttore Steve Dettelbach. “L’informazione è potere”, ha detto.

Il rapporto mostra che il 54% delle armi che la polizia ha recuperato sulle scene del crimine nel 2021 è stato acquistato entro i tre anni precedenti, un aumento a due cifre dal 2019. Viene evidenziato il fenomeno di chi potendo aquistare legalmente una pistola la compra per venderla a qualcuno che non può possedere legalmente pistole.

Il numero complessivo di nuove armi negli Stati Uniti è cresciuto in modo significativo durante quel periodo, poiché le vendite di armi hanno infranto i record durante la pandemia di coronavirus.

La maggior parte delle armi utilizzate nei crimini è passata di mano dal momento del loro acquisto, afferma il rapporto. Per quanto riguarda le armi rubate, tra il 2017 e il 2021 sono state segnalate più di 1,07 milioni di armi da fuoco rubate. Quasi tutte, il 96%, provenivano da privati.

Il rapporto documenta anche un aumento di oltre cinque volte del numero di dispositivi che convertono un’arma semiautomatica legale in un’arma completamente automatica illegale. Tra il 2012 e il 2016, l’Atf ne ha recuperati 814, ma quel numero è balzato a 5.414 durante il quinquennio documentato nel rapporto.

Un dispositivo di conversione è stato utilizzato in una sparatoria di massa che ha causato la morte di sei persone e il ferimento di 12 a Sacramento lo scorso aprile in quella che gli ufficiali hanno descritto come una sparatoria tra bande rivali.

Il documento traccia anche l’ascesa delle “pistole fantasma”, armi da fuoco fabbricate privatamente senza numeri di serie che sono sempre più comparse sulle scene del crimine in tutta la nazione. L’Atf ha rintracciato più di 19 mila armi da fuoco prodotte privatamente nel 2021, più del doppio rispetto all’anno precedente.

by MD111

RELATED ARTICLES

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ARTICOLI CORRELATI